lunedì 19 giugno 2017

Come fare il Raviggiolo in casa!

Ma voi conoscete il raviggiolo??? Quest'ultimo è un formaggio fresco, a pasta bianca, dalla consistenza tenera e dal sapore delicato. Ottenuto dalla cagliatura del latte crudo vaccino, il raviggiolo è super facile da preparare! Tipico della mia regione, la Romagna, perfetto con della rucola e un filo di olio extravergine di oliva , ma anche con marmellate e fichi caramellati! C'è chi lo conserva su fogli di felce o di fico per aromatizzalo! Questo bel formaggino lo ha preparato mia mamma e come tutte le ricette del cuore non potevo far altro che trascriverla sul blog! 

Come fare il Raviggiolo in casa!

Chi lo avrebbe mai detto che preparare il formaggio in casa fosse così semplice??? Ve lo giuro!! Provare per credere! E non sapete poi la soddisfazione quando lo andrete a mangiare!!! Un formaggio, fresco e leggero che si presta benissimo al periodo estivo sia nelle insalate che nella pasta fredda! Io lo adoro anche semplicemente in purezza con una buona fetta di pane e un filo di olio extravergine di oliva!

Come fare il Raviggiolo in casa!

Quello che vi serve sono piccoli-medi cestelli di plastica forati (io conservo quelli della ricotta che acquisto), il caglio (che lo trovate in farmacia) e del buon latte fresco (meglio ancora se crudo del contadino).

Ingredienti per un raviggiolo medio:

  • 2 litri di latte freschissimo intero 
  • 2 cucchiai di caglio liquido 
  • sale di Cervia q.b.

Mettere in un tegame il latte e portalo ad una temperatura di 38-40 gradi (ormai i termometri da cucina si trovano ovunque, se non ne hai ancora uno questa è l'occasione per acquistarlo). 
A questo punto spegni il fuoco e unisci il caglio sempre mescolando. Copri con un coperchio e lascia riposare almeno mezz'oretta. Il latte si andrà ad addensare raggiungendo una consistenza gelatinosa, ma densa (tipo panna cotta per intenderci). A questo punto rompi la cagliata con un coltello (devi ridurlo in piccoli frammenti). Prepara il cestello forato mettendolo sopra ad un contenitore dove possa ricadere il siero in eccesso. Con un mestolo forato (detta ramina in Romagna) riempi il cestello con la cagliata. Lascia scolare il siero in eccesso e poni il raviggiolo in frigorifero. Lascia sempre un piatto sotto il cestello. Dopo circa 6/8 ore sformare e rigirare la forma di raviggiolo, spolverare la superficie con il sale di Cervia e riporre nuovamente in frigorifero. Dopo altre 6/8 ore sformare e rigirare di nuovo il raviggiolo, spolverare nuovamente con sale di Cervia e servire. Si conserva per un massimo di tre giorni.


Una preparazione semplice alla portata anche di chi con il formaggio non si è mai cimentato! Che dire... provate e fatemi sapere condividendo la ricetta sui miei social Instagram e Facebook !!! Buona giornata!!!

Share:
© Cuor di Ciambella | All rights reserved.
pipdig