lunedì 8 agosto 2016

Torta rustica di Pesche e Grano Saraceno

Appena ho un po' di tempo mi piace sbirciare tra gli svariati blog di cucina... il bello di cercare ricette tra i blog è che vedi realmente come una preparazione può saltar fuori, sulle riviste spesso la ricetta non corrisponde all'immagine oppure la foto non rispecchia la realtà (ad esempio per le torte le foto vengono molto meglio se non sono del tutto cotte, così noi che a casa finiamo la cottura ci troviamo magari una torta più scura e rinsecchita). Invece il blog parla di cucina vera... quella di casa, che sa di tradizione, di esperimenti e a volte anche di sbagli. Comunque tornando a noi, passando dal blog Saltando in Paella sono rimasta entusiasta della sua torta di grano saraceno e pesche e così ho deciso di rifarla!!! Ho apportato qualche modifica in base alle cose che avevo in casa e devo dire che mi è piaciuta davvero tanto!! Una torta leggera dal gusto fresco e dolce della pesca e dal sentore rustico del grano saraceno.


Ingredienti (qui la ricetta originale):

  • 100 g di farina di grano saraceno
  • 100 g di farina tipo 0
  • 30 g di amido di mais
  • 2 uova medie
  • 120 g di zucchero di integrale di canna
  • 60 g di olio di riso (o quello di semi andrà benissimo)
  • 125 g di yogurt alla vaniglia
  • l bacca di vaniglia
  • 2-3 pesche nettarine
  • 10 g di lievito per dolci
  • sale un pizzico



Lavare le pesche e tagliarle a spicchi. Montare le uova con lo zucchero e i semi della bacca di vaniglia, fino a farle diventare chiare e spumose. Aggiungere l'olio a filo continuando a montare. Poi lo yogurt. Setacciare le farine insieme al sale e al lievito e aggiungetele alla massa montata mescolando dal basso verso l'alto, in due volte. Trasferire il composto in una teglia tonda da 24 cm coperta con carta forno. Disporre le fettine di pesche sopra l'impasto ed infornare a 180° per 35- 40 minuti circa. Date le alte temperature io consiglio di conservare la torta in frigorifero, perché l'umidità delle pesche con il caldo può creare subito piccole muffe!


Perfetta per la colazione, da inzuppare in una tazza di latte!!!! Io, a proposito di ciò che vi dicevo prima, che le cose nei blog sono più realistiche, l'ho leggermente colorita :-( cinque minuti di distrazione e mi è passata oltre la cottura!!!!! In ogni caso era un pochino asciutta, ma comunque di ottimo sapore!!!

4 commenti:

  1. Una bella torta rustica, tanto golosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente!!! la semplicità vince sempre!! ;-)

      Elimina
  2. Che bello Erika, sono contentissima che tu l'abbia provata. E sono felice che vi sia piaciuta. Hai ragione, spesso le ricette dei libri e delle riviste non vengono come ci si aspetta mentre nei blog si trova la cucina vera.

    RispondiElimina