giovedì 21 luglio 2016

Il Calendario del Cibo Italiano: la mia Tartara di Tonno

Oggi vi voglio raccontare di un bellissimo progetto creato da AIFB l'associazione Italiana foodblogger della quale faccio parte. Il progetto è l'italian food calendar ovvero il calendario del cibo italiano. Nato per diffondere la cultura e la tradizione gastronomica in Italia. Ciascuna settimana del calendario è dedicata ad un argomento che ha influito particolarmente sulla storia della gastronomia italiana. L'obbiettivo è quello di salvaguardare i piatti della tradizione e le eccellenze del territorio, perché la cucina italiana è un bene culturale e come tale va tutelato!! La settimana in cui ho scelto di partecipare è quella del pesce azzurro... ovviamente essendo una food blogger che spesso parla più di consigli nutrizionali che di ricette potevo farmi mancare un articolo dove trattare le meravigliose proprietà di questi pesci?? Assolutamente no! E così oggi, 21 luglio, si celebra la giornata nazionale del Tonno e i suoi fratelli ed io ne sono l'ambasciatrice.


Come vi avevo promesso, ecco due ( o qualcuna in più forse) righe sulle proprietà nutrizionali. Il tonno fresco contiene un notevole quantitativo di proteine ad alto valore biologico e di grassi essenziali (omega 3) utili nella lotta ai trigliceridi e al colesterolo cattivo (LDL) in oltre hanno la capacità di aumentare il colesterolo buono (HDL) proteggendo dalla formazione di placche aterosclerotiche sui vasi sanguigni. Tutto ciò è fondamentale nella prevenzione contro le patologie degenerative, specialmente di tipo cardiaco. Il tonno e i suoi fratelli sono anche ricchi di vitamine idrosolubili e liposolubili quali: tiamina, riboflavina, niacina e retinolo. Tra i sali minerali spicca soprattutto il ferro. Il tonno conservato invece, perde molti dei suoi grassi essenziali a causa della cottura; in più il trattamento di conservazione, fa si che presenti elevate concentrazioni di sale, non ottimale per chi soffre di pressione alta o ritenzione idrica. Il tonno crudo non abbattuto di temperatura risulta però controindicato a causa della potenziale contaminazione da parte dell'anisakis, un parassita dei pesci, che, nel caso raggiunga l'intestino umano, può perforarlo creando seri danni alla salute. Ma voglio ricordare che è sufficiente tenerlo nel freezer di casa per 72 ore per mangiarlo in tutta sicurezza! Al di fuori dei benefici di questa carne, ahimè il  tonno può contenere mercurio e questo lo rende inadatto all'alimentazione della donna in gravidanza, poiché questo metallo si rivela eccessivamente tossico per il feto. Infine, il tonno è sensibilmente sconsigliabile nella dieta di chi soffre di gotta o iperuricemia perché contiene una massiccia quantità di purine, le quali aggraverebbero la condizione fisica dei soggetti predisposti. 

Per quanto riguarda i valori nutrizionali: 
il tonno fresco ha 159 Kcal per 100g di cui il 46% circa deriva dai grassi e il 54% dalle proteine;
mentre il tonno sott'olio  arriva fino a 198 Kcal per 100 g. 

Per quanto mi riguarda il tonno va mangiato crudo o al massimo appena scottato, anche perchè l'estrema cottura lo rende asciutto e stopposo. La ricetta che vi lascio è la tartara di tonno che è assolutamente perfetta perché conserva le proprietà nutrizionali del tonno, ma ovviamente deve essere prima abbattuto (ovvero portato a bassissime temperature)!! Vi consiglio di leggere l'articolo completo su AIFB dove troverete anche il procedimento della ricetta!!! Intanto vi lascio la lista della spesa.

Ingredienti per 6 persone:

•         500 g di tonno rosso fresco abbattuto
•         10 g di erba cipollina
•         il succo e la scorza di un 1 limone
•         circa 30 ml di olio
•         sale q.b.
•         pepe q.b.






Grazie mille ai contributors della mia GN:

Sara Sguerri, ‘Tunnina ca Cipuddata’ (Filetto di Tonno con Cipolle in Agrodolce e Menta)
Alessandra Petteni, Tartare di tonno con basilico 

Buona Giornata Nazionale del Tonno e i suoi fratelli!

#aifb
#calendariodelciboitaliano
#calendarioaifb

#cuordiciambella

2 commenti:

  1. Grazie mille Erika di aver inserito le ricette dei contributors anche qui sul tuo blog! Amo la tartare di tonno e la tua è davvero meravigliosa! Un abbraccio e grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille a te per aver reso più speciale la mia GN!!!! :-)

      Elimina