giovedì 7 aprile 2016

Domori e il Cioccolato

Ieri sera, presso la bellissima location i Passatelli di Mariani Lifestyle nel centro storico di Ravenna, ho conosciuto meglio l'Azienda Domori e il suo fondatore, Gianluca Franzoni, tramite una cena con protagonista il suo famoso cioccolato d'autore. Un viaggio indimenticabile tra le diverse varietà di cacao assieme alla mia amica Cucino per Te Scemo. Tra una chiacchiera, una risata e del fantastico cioccolato abbiamo passato una bellissima serata. Il tutto organizzato da Leonardi Dolciumi, storica bottega del ravennate. Ho scoperto che Domori produce cioccolato con le varietà di cacao più pregiate al mondo mantenendo intatti gli aromi presenti naturalmente nelle fave del cacao Criollo tramite la tostatura gentile e una formulazione semplice di pasta di cacao e zucchero, senza burro, vaniglia o lecitina.


Ovviamente non posso non raccontarvi il perché questo cacao ci fa così tanto bene. 
Difatti il cacao contiene teobromina (chimicamente definita alcaloide) sostanza dotata di una blanda azione diuretica, cardiotonica e vasodilatatoria utile per la prevenzione di patologie cardiovascolari; polifenoli, ovvero sostanze antiossidanti con una riconosciuta utilità contro i radicali liberi e il colesterolo "cattivo". Triptofano e fenilalanina, aminoacidi essenziali precursori della serotonina (nota come ormone del buonumore). Inoltre il cacao è ricchissimo anche di magnesio. Ecco perché è utile consumare cioccolato ricordando di sceglierlo però con un'alta percentuale di cacao!


La nostra cena è cominciata con una insalatina su crema di zucca e cacao Sambriano. Un fresco inizio di serata accompagnato da una aromaticissima piadina con fave di cacao.



Per proseguire poi con deliziosi ravioli ripieni di ricotta di pecora al fresco di arancio, menta e fave di cacao in granella. Un primo di effetto dalle note aromatiche persistenti.



Come secondo baccalà mantecato con polenta fritta e asparagi glassati all'Apurimac. Giuro che gli asparagi con il cioccolato sono davvero buoni (e io non mangio asparagi normalmente)!


E ovviamente non si può concludere un pasto (almeno io non posso, non riesco proprio giuro!!!) senza il dessert. Per noi mousse di cioccolato Sur de Lago con olio d'oliva al limone e croccante alle nocciole. Una sola parola, stupendo.


E dopo una degustazione guidata delle sette preziose varietà di cacao Criollo e una stretta di mano a Gianluca Franzoni siamo felicemente tornati a casa. Domori, un'azienda di grandissimo valore.


2 commenti:

  1. Fortuna che ci sei tu che fai post sensati Ahaha il mio non ha un verso ��
    Mi manchi, comunque.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I miei post non saranno mai originali e passionali come i tuoi :-)!! e te sei così coccolosa che ti adoro!!! Aaaa cosa fa l'amore ahahahah

      Elimina