mercoledì 23 marzo 2016

RicottamiSù alla Colomba e Buona Pasqua!

La ricotta e il cioccolato sono tra gli alimenti che preferisco in assoluto e così una dolce crema di ricotta accompagnata da una buona colomba al cioccolato mi è sembrata subito un'idea geniale per soddisfare le mie papille gustative senza esagerare con le calorie!!! Dopo che l'esperimento è stato pienamente approvato dalla mia famiglia ho pensato di proporvi questi bicchierini di RicottamiSù da servire il giorno di Pasqua (o in ogni altra occasione abbiate voglia di un dessert leggero ma goloso :-)). Un idea facile e super veloce anche per riciclare eventuali colombe che ci rimarranno in giro per casa passate le feste!!! 

RicottamiSù

Sono dell'idea che la semplicità in cucina e il lavorare poco la materia prima sia l'arma vincente per piatti perfetti (o quasi), ma per far si che questo sia vero servono ingredienti di prima qualità! Quindi acquistate una buona ricotta, un buon cioccolato fondente e soprattutto una buona colomba. Lo so, le colombe artigianali hanno un costo più elevato rispetto alla grande distribuzione, ma credetemi ne vale la pena (piuttosto acquistatene una in meno come faccio io)!!

RicottamiSù

Ma passando alla ricette, gli ingredienti per sei persone sono:

  • 800 g di ricotta vaccina
  • 8 cucchiai di zucchero a velo
  • una tazza di caffè americano (o caffè lungo)
  • 60 g di cioccolato fondente a scaglie
  • 6 fette di colomba
  • cacao amaro q.b.

 Io tanto per esagerare ho utilizzato una colomba al cioccolato, ma perfetta anche la classica!!

RicottamiSù

Con una frusta amalgamare bene la ricotta con lo zucchero fino a creare una crema omogenea. Tagliare la colomba e preparare il caffè. Comporre i 6 bicchieri (o una teglia unica) con uno strato di colomba, caffè q.b. (bagnare, ma non inzuppare troppo), scaglie di cioccolato e crema di ricotta. Ripetere con un secondo strato e completare con cacao.

RicottamiSù

Che dire, semplice no??? Un bicchierino leggero e goloso che vi farà fare un figurone senza appesantire troppo i vostri ospiti! Potete preparare il dolce anche il giorno prima, ma assicuratevi che la ricotta sia freschissima!!!! Potete fare delle mono porzioni, o anche dei bicchierini piccolini (ne trovate di molto carini anche di plastica) da servire con il caffè.

RicottamiSù

Buona Pasqua da Cuor di ciambella!!!


giovedì 17 marzo 2016

Biscotti Inzupposi GlutenFree e differenza tra Intolleranza e Allergia

Dopo una serie di impegni (dovuti alla fortuna di aver trovato lavoro) eccomi di nuovo qua con una nuova ricettina!!! Biscotti da colazione super sani e adatti anche a chi soffre di celiachia o semplicemente per chi ha una leggera intolleranza al glutine... in più hanno pochissimi grassi!!! Sono ricchi di fibre e questo servirà a darci sazietà più a lungo rispetto ai biscotti classici. Il trucco per non aumentare la glicemia eccessivamente è quello di accompagnare circa 4 biscotti ad una porzione di proteine come ad esempio quelle dello yogurt (utile anche per il nostro microbiota). Intanto che ci siamo voglio anche spiegarvi la differenza tra allergia e intolleranza, perché spesso si utilizzano questi termini in modo errato! 

Biscotti Inzupposi GlutenFree

La reazione negativa al cibo spesso viene erroneamente associata ad una allergia. In molti casi, invece, è provocata da altre cause come un’intossicazione alimentare di tipo microbico, un’avversione psicologica al cibo o un’intolleranza ad un determinato ingrediente di un alimento. Ma qual'è la differenza tra allergia e intolleranza??? L’allergia alimentare è una forma specifica di intolleranza ad alimenti o a componenti alimentari che attiva il sistema immunitario. Un "allergene" innesca una catena di reazioni del sistema immunitario determinando il rilascio di sostanze chimiche organiche, come l’istamina, che provocano vari sintomi: prurito, naso che cola, tosse o affanno. Le reazioni allergiche sono immediate e di solito localizzate, cioè basta un solo contatto con l'alimento in causa che si manifestano i sintomi. Nei casi più gravi possono portare a shock anafilattico. Le allergie agli alimenti o ai componenti alimentari sono spesso ereditarie e vengono in genere diagnosticate nei primi anni di vita. L’intolleranza alimentare coinvolge invece il metabolismo, ma non il sistema immunitario e si manifestano come disfunzioni  da  mal digestione  e  sovraccarico e/o inquinamento intestinale  da  cibi o sostanze (es. intolleranza al lattosio, che è dovuta alla carenza dell'enzima lattasi). Queste hanno caratteristiche diverse dalle allergie, soprattutto per il modo in cui si determinano e per i tempi necessari alla comparsa dei sintomi, anche se spesso i sintomi che si evidenziano sono identici. A differenza delle allergie alimentari che si manifestano immediatamente, la reazione che porta ai sintomi di un’intolleranza assomiglia molto di più ad una specie di avvelenamento lento ed è necessaria la reintroduzione ripetuta della sostanza per scatenare la reazione. Le allergie alimentari sono presenti solo nello 0,50% della popolazione, invece le intolleranze alimentari arrivano fino al 40%. Voglio ricordare in ultimo che l'allergia è uno stato permanente (ovvero se siamo allergici a qualcosa lo rimaniamo per tutta la vita), mentre l'intolleranza è temporanea (e termina con l'eliminazione dalla dieta dell'alimento in causa che verrà poi reintegrato gradualmente), ma può ripresentarsi nel corso del tempo.


Biscotti Inzupposi GlutenFree

Dato che abbiamo parlato di celiachia è giusto chiarire che non è una allergia, ma...
"... nel celiaco il glutine contenuto nel cibo causa un danno alla membrana dell’intestino che a sua volta impedisce al cibo di essere digerito ed assorbito dal corpo in modo corretto. Il risultato è essenzialmente uno stato di malnutrizione cronica, con un apporto calorico insufficiente e carenza di nutrienti essenziali come le proteine, le vitamine e i minerali." (EUFIC)

Ma tornando alla ricetta, gli ingredienti per una dose di biscotti sono:
  • 80 g di olio di semi (o 100 g d burro)
  • 100 g farina di grano saraceno
  • 100 g farina di riso 
  • 50 g fecola di patate
  • 180 g di zucchero
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 1 uovo e 1 tuorlo
  • un pizzico di sale

Biscotti Inzupposi GlutenFree

In una ciotola unire l'uovo leggermente sbattuto con l'olio. In un'altra setacciare farina e lievito e aggiungere lo zucchero e un pizzico di sale. Unire le polveri con i liquidi e impastare fino ad ottenere un composto compatto e omogeneo. Coprire con pellicola per alimenti e lasciar riposare la frolla per circa 30 minuti in frigorifero. Tirare la pasta fino ad ottenere uno spessore di 4 mm circa. Ritagliare la pasta a losanghe o della forma che preferite. Cuocere i biscotti in una placca ricoperta di carta forno per circa 10-15 minuti a forno già caldo a 180°C. Super sani, senza glutine e golossisimi!!!! Se proprio vogliamo esagerare potete accoppiarli due a due con marmellata di lamponi!!!! Che dire... buona colazione!!!!

sabato 5 marzo 2016

Bicchierino Goloso ai Lamponi: Senza Uova, Lattosio e Senza Zucchero

Dopo avervi raccontato di come lo zucchero agisce negativamente sull'organismo, (qui l'articolo) oggi vi voglio proporre una golosa colazione senza saccarosio. Una base croccante di biscotto con una dolce crema allo yogurt ed una cascata di lamponi!!!!

Bicchierino Goloso ai Lamponi: Senza Uova, Lattosio e Senza Zucchero

Ed ecco gli ingredienti per creare il barattolino goloso:

  • 1 yogurt bianco di soia (oppure 1 yogurt al naturale)
  • 1 cucchiaio di miele (facoltativo)
  • 5/6 lamponi
  • 2-3 biscotti alle albicocche secche 


Per i biscotti con albicocche secche (ricetta di Simona Ferraro):

  • 120 g farina semi integrale
  • 60 g farina senatore cappelli
  • 40 g farina di riso
  • 40 g farina di farro
  • 40 g albicocche secche tritate
  • 120 g miele
  • 50 g di olio di semi di girasole o mais
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • scorza di un limone finemente tritata 

biscotti miele e albicocche

Unire tutte le farine, il lievito e la scorza di limone in una ciotola. A parte emulsionare con una frusta l'olio ed il miele. Versare il composto liquido su quello solido e impastare il tutto assieme alle albicocche finemente tritate per qualche minuto. Lasciar riposare l'impasto avvolto in pellicola per alimento per almeno un'ora. Stendere la pasta dello spessore di qualche mm e ricavare le formine che preferite. Infornare a 180°C per circa 8-10 minuti.

biscotti miele e albicocche

Tornando alla nostra colazione componete il bicchierino con 2 biscotti sul fondo, 3-4 lamponi schiacciati e poi versate lo yogurt (eventualmente dolcificato con miele). A questo punto, se non volete mangiarlo subito, potete chiudere il vostro barattolino e mettere in frigorifero. Prima di mangiarlo sbriciolare 1 biscotto sulla superficie e qualche lampone. La scelta di mettere i biscotti in superficie all'ultimo è per avere una parte croccante (la parte sul fondo indubbiamente si ammorbidisce grazie all'umidità dello yogurt e ci farà da base). Che dire una colazione sana, golosa e super leggera!!

Bicchierino Goloso ai Lamponi: Senza Uova, Lattosio e Senza Zucchero

giovedì 3 marzo 2016

Calamari al forno con Emulsione al Basilico e Pomodori Appassiti

Non è detto che una ricetta deve essere per forza complessa per far si che il piatto crei poi delle emozioni. Io amo i piatti semplici, forse perché anche io sono un po' così, senza troppi fronzoli e genuina. La semplicità vince sempre, nella vita e nei piatti. Questa ricetta nasce dalla voglia di cucinare in due, una ricetta quasi banale, vista e rivista, nulla inventato. Così di qualche calamaro fresco, un po' di pangrattato e un pizzico di timo (aggiunto la prima volta in mancanza del prezzemolo e così la nuova variante c'è piaciuta ed è stata mantenuta) ci abbiamo fatto il nostro cavallo di battaglia.

Calamari al forno con Emulsione al Basilico e Pomodori Appassiti

Per 2 persone:

  • 8 calamari freschissimi
  • un rametto di pomodorini ciliegini
  • pangrattato
  • timo fresco
  • 1 spicchio di aglio
  • basilico fresco
  • sale e olio evo q.b.

Calamari al forno con Emulsione al Basilico e Pomodori Appassiti

Per prima cosa accendere il forno a 180°C. Una volta a temperatura infornare i pomodorini interi conditi con abbondante olio, sale e pepe, timo fresco e uno spicchio di aglio schiacciato. 


Dovranno cuocere per circa 20 minuti o fino a che non saranno appassiti. Nel frattempo lavare e pulire i calamari e aprirli a libro (eventualmente potete anche chiedere al vostro pescivendolo di fare il lavoro sporco per voi :-) anche se non è difficile.


In una terrina mettere circa 8 cucchiai di pangrattato e condirlo con sale, pepe, timo e olio evo tanto da rendere il pane leggermente umido. Cospargere i calamari e posizionali in una placca ricoperta di carta forno. Cuocere a 180°C per 10, massimo 15 minuti. Non di più mi raccomando!!!!!!Accompagnare il pesce con un emulsione al basilico fatta frullando con il minipimer del basilico fresco con olio evo versato a filo fino ad ottenere una bella salsa corposa. L'olio andrà ad emulsionarsi con l'acqua contenuta nel basilico. Aggiungere un pizzico di sale.

Calamari al forno con Emulsione al Basilico e Pomodori Appassiti

Che dire, semplice, veloce, buono e leggero... una volta provati non potrete più farne a meno!