lunedì 22 febbraio 2016

Cracker di Piadina della Mamma Lorena

Così come l'uomo evolve, anche la piadina diventa cracker! Dopo la ricetta classica e quella vegan al farro ecco i cracker di piadina! Per noi romagnoli la piadina è di vitale importanza, io ad esempio la adoro a colazione con marmellata e ricotta (vi giuro che conosco anche chi la inzuppa nel caffellatte), come spezza fame durante il pomeriggio e ovviamente come sostituto del pane durante i pasti. E allora perché non farne anche dei cracker? Questi li ha preparati mia mamma e in tanti mi avete chiesto la ricetta. Ed ecco qui, tutti per voi, i cracker di piadina romagnola!

Cracker di Piadina

Ingredienti:
  • 500 g di farina tipo 1
  • 80 g di strutto (potete sostituirlo con 65 g olio extravergine di oliva)
  • 10 g di sale
  • 12 g di lievito per torte salate
  • 125 g latte intero (che potete sostituire con acqua o latte di avena non zuccherato)
  • 80 g di acqua
  • aghi tritati di un rametto di rosmarino

Con l'aiuto di una planetaria o a mano, impastare tutti gli ingredienti assieme fino ad ottenere un impasto omogeneo. Avvolgere il composto con pellicola per alimenti e lasciar riposare almeno un'ora (eventualmente potete preparare l'impasto anche la sera prima e conservarlo in frigorifero).
Trascorso il tempo di riposo, rilavorare la piadina brevemente e stendetela molto sottile, circa 2 mm, potete aiutatevi con la macchina per tirare la pasta. Tagliere la sfoglia a quadratini o della forma che preferite. Cuocere i cracker su una padella antiaderente molto calda da entrambi i lati finché non saranno belli croccanti.



Servire i cracker con salumi, formaggi morbidi, salse, creme di legumi o verdura, ma non vi nego che sono buonissimi anche da soli come snack. Potete conservare i cracker di piadina in un sacchetto di carta per alcuni giorni. Ovviamente nulla toglie di utilizzare la ricetta anche per fare la piadina classica!

4 commenti:

  1. Pensa che combinazione: oggi a pranzo piadina, con l'impasto preparato nel weekend. Da quando ho cominciato a farla in casa è diventato un tormentone anche per me ed ora che scopro questa variante so che sarà la fine!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah grazie mille Giulia, sei entrata anche te nel tunnel della dipendenza da piadina!!!!! :-) Un abbraccio!!!!

      Elimina
  2. Anch'io mangerei la piadina tutti i giorni al posto del pane, bella questa proposta!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Mila, si anche a me piace tantissimo! questa è un' idea per assaggiarne un pezzettino tutti i giorni, ma senza esagerare :-)!

      Elimina