giovedì 5 novembre 2015

Burro di Arachidi Homemade

Il burro di arachidi è un prodotto che deriva dalla macinazione delle arachidi. Particolarmente diffuso negli Stati Uniti, ma non troppo in Italia. Questo burro viene spesso screditato perché quello confezionato, che si acquista al supermercato, è strapieno di additivi stabilizzanti, oli vegetali idrogenati, sale e zucchero per poter conservarsi a lungo sulle scaffalature.

Burro di Arachidi Homemade

Ecco perché ho deciso di produrlo da me e ottenere un prodotto sano e genuino. Una volta sbucciate, le arachidi (circa 250 g di arachidi con la buccia sono sufficienti per un vasetto) vanno tostate leggermente in padella o al forno (circa 180°C per 10 minuti) e quando sono tornate a temperatura ambiente si frullano con un mixer da cucina. Ci vorrà un po' di tempo, non perdetevi d'animo. Se sentite il mixer scaldarsi troppo, fermatevi qualche minuto poi ripartite. Se per caso volete rendere il burro dolce aggiungete 2-3 cucchiai di zucchero di canna e frullare fino ad ottenere una consistenza cremosissima (e un po' liquida perché i grassi si scaldano, ma poi si solidifica)! Conservare in un vaso con il tappo sigillante in frigorifero.

Burro di Arachidi Homemade

Il burro di arachidi, così com'è, è un prodotto molto sano, ricco di proteine (il 25%), grassi insaturi (quelli buoni per intenderci), vit B3, vitamina E, magnesio, acido folico e argininaOvviamente non bisogna dimenticare che il 50% delle arachidi è costituito da lipidi perciò è molto calorico (un cucchiaio di circa 30 g corrisponde a 85 Kcal) e va consumato con moderazione, soprattutto se si segue una dieta ipocalorica.

Burro di Arachidi Homemade

Un prodotto energetico e nutriente ideale come spuntino per chi fa sport, mentre per chi svolge una vita sedentaria è consigliabile consumarlo solo a colazione. Non ha colesterolo, ne glutine ed è adatto anche ad una dieta vegana.

Burro di Arachidi Homemade

Un'altro motivo per produrre il burro di arachidi in casa è la minor probabilità di utilizzare arachidi contaminate da aflatossina. Quest'ultima è un potente cancerogeno (una micotossina) che viene prodotto da una muffa (genere Aspergillus) che attacca potenzialmente le arachidi stivate in grandi quantità e conservate male, come può succedere a livello industriale (attenzione parliamo di rischio nel momento in cui si assumono quantità elevatissime pressoché impossibili, non certo del consumo quotidiano di un po' di arachidi). Se invece partiamo da una materia prima di qualità allora avremo un prodotto assolutamente sano e sicuro!

Burro di Arachidi Homemade

Infine... come usare il burro di arachidi. Tralasciando le mode americane, l'utilizzo sano di questo prodotto è spalmarne un velo su un buon pane integrale o gallette di riso e guarnire con marmellata o fettine di banana. Mentre se volete abbondare un po' nei quantitativi allora vi consiglio di abbandonare pane e similari e spalmare il burro su frutta fresca. Su mele e banane è eccezionale!!!!

8 commenti:

  1. Io lo adoro nel gelato e te lo consiglio, è un modo delizioso per farlo fuori ;-)

    RispondiElimina
  2. Sai che sul gelato non avevo proprio pensato???? Ottimo consiglio!!!!! Un bacio!!

    RispondiElimina
  3. Bravissima, fatto in casa è tutta un'altra cosa, una ricetta utilissima!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieeee che carina!!! Dai quando si può meglio l'homemade no?? buon weekend!! Baci

      Elimina
  4. Ciao, sono Cinzia. Ma le arachidi da utilizzare sono quelle salate da aperitivo? Grazie. Ciao.

    RispondiElimina
  5. No no assolutamente! sono quelle al naturale ancora con il loro guscio! Ci vuole del tempo a sbucciarle, ma ne vale la pena!!!

    RispondiElimina