mercoledì 27 agosto 2014

Crostata alle Mandorle con Amaretti e Pesche Nettarine di Romagna

Ormai (fortunatamente) siamo tutti più interessati alla provenienza della materia prima che utilizziamo per i nostri piatti. Quello che consiglio vivamente è il Km 0, ovvero acquistare prodotti di stagione direttamente dai contadini. Accertatevi che facciano un'agricoltura consapevole e controllata e via libera agli acquisti... prodotti più freschi, sani ed economici rispetto ai supermercati; oppure affidatevi a rivenditori di frutta e verdura di fiducia che acquistano a livello locale. A proposito di Km 0 oggi vi propongo una ricetta dolce per valorizzare uno dei prodotti della mia campagna: la NETTARINA di ROMAGNA. Una pesca dolce e croccante ottima così com'è e deliziosa per farcire le crostate!!!! Per dare un tocco in più ho voluto aromatizzare la frolla sostituendo parte della farina con la farina di mandorle, la crostata risulterà più friabile e aromatica... assolutamente da provare!

Crostata alle Mandorle con Amaretti e Pesche Nettarine di Romagna

Ingredienti:

per la frolla alle mandorle
  • 100 g farina di mandorle
  • 400 g farina 0
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 160 g di burro a temperatura ambiente
  • 2 uova
  • 200 g di zucchero

per la farcitura
  • 3 cucchiai di marmellata di pesche 
  • 2 pesche nettarine di Romagna
  • 50 g amaretti
  • mandorle a lamelle q.b.
  • zucchero a velo q.b.

Crostata alle Mandorle con Amaretti e Pesche Nettarine di Romagna


In una terrina mettere le farine, lo zucchero, le uova, e il burro freddo a pezzetti. Di buona lena mettere le mani in pasta ed impastare fino ad ottenere un composto omogeneo. Una volta che si è riusciti a formare un panetto, avvolgerlo nella pellicola per alimenti e porla in frigorifero per 60 minuti circa. Stendere la frolla con uno spessore di 5-6 mm e posizionarla nello stampo. Infornare a 180°C per circa 20 minuti. Togliere la crostata dal forno, farcire con la marmellata, le pesche a fettine, gli amaretti sbriciolati, le mandorle a lamelle e decorare con strisce di pasta frolla. Cuocere per altri 20 minuti. Una volta fredda spolverizzare di abbondante zucchero a velo.

Crostata alle Mandorle con Amaretti e Pesche Nettarine di Romagna

Il mio consiglio: servire la crostata con una pallina di gelato alla crema.
Se dalla crostata vi avanza della frolla (come quasi sempre accade) potete farne dei fragranti biscotti, ottimi per la colazione!! 

Nessun commento:

Posta un commento